Buoni propositi 2018: blog, libri e crescita personale

Buoni propositi 2018: blog, libri e crescita personale

E’ arrivato quel momento dell’anno, in cui si chiude il cerchio e si fa il punto della situazione. Ci si guarda indietro per vedere cosa è stato fatto di buono e cosa si potrebbe migliorare nel nuovo anno. Sto parlando, ovviamente dei buoni propositi 2018.

Il 2017 mi ha portato delusioni e novità interessanti; ho cambiato lavoro indirizzandomi verso un impiego che mi è più congeniale e che mi piace di più del precedente; ci sono, come tutte le cose, fattori positivi e fattori negativi, uno su tutti la lontananza  tra l’ufficio e casa (ci metto 1 ora e mezza ad andare e se mi va male anche 2 ore a tornare :/) o meglio diciamo il dramma degli autobus senza corsia preferenziale e le lunghissime attese alla fermata, ma chi abita a Roma è destinato a passare ore e ore sull’autobus. Che ci dobbiamo fare? A parte cercare di trasferirsi altrove e non in una grande metropoli ( e ci sto pensando seriamente!), non vedo soluzioni per evitare di morire nel traffico metropolitano.

Nonostante il crescente impegno lavorativo, sono orgogliosa di essere riuscita a portare avanti sia questo blog che sempre più mi riempe di soddisfazioni e mi rappresenta totalmente, sia Telefilm Central che sebbene abbia vissuto una rivoluzione organizzativa e qualche defezione importante è sempre uno dei siti dedicati alla serialità più figo e conosciuto (eh sì tiriamocela ogni tanto!). Mi sono resa conto, mai come quest’anno, che volere è potere e sono felice di non aver rinunciato a nulla anche nei momenti più impegnativi.

Cosa portare e cosa migliorare? Ecco i miei buoni propositi 2018!

Nel mio bullet Journal ho stilato la lista dei propositi e goal per il nuovo anno, una serie di cose che vorrei continuare a portare avanti e altre che vorrei sicuramente migliorare.
Una tra tutte è sicuramente essere più costante qui sul blog. Limoni Gialli è nato per scherzo, in una giornata calda di giugno non avevo grandi obiettivi iniziali, oltre a quello del puro divertimento; mi piace creare contenuti, curare ogni aspetto e decidere cosa pubblicare e quando, per me è un grande divertimento curare i contenuti del mio blog personale. E’ rilassante e libertario scrivere seguendo il mio stile, senza scadenze ( va beh, quelle ci sono anche per il blog!!), ma è stato ancora più bello quando ho capito che i post e il blog piacevano a qualcuno. Per questo ho deciso di dedicare maggiore attenzione e risorse a Limoni Gialli. Che tradotto significa: seguire questo benedetto calendario editoriale e dare un senso più organizzato a tutto!
Quando si fanno i propositi si tende a lasciarsi prendere la mano e a scrivere liste lunghissime di propositi che a febbraio sono già stati dimenticati, io ne ho scelti solo due, ma saranno i miei goal dell’anno!
E’ importante sapere dove rivolgere le proprie forze e energie e disperderle in mille obiettivi diversi, non ha molto senso.

Dicevo, sono due i propositi, uno ve l’ho appena spiegato, l’altro è quello di prendermi cura di me stessa a 360 c°.
Non voglio passare la mia vita di donna tra fasi di dieta a fasi “mangiamo-carboidrati-senza-fine“, penso sicuramente di aver già raggiunto un equilibrio negli ultimi anni da questo punto di vista, ma vorrei riuscire a migliorare ancora e a far entrare l’attività fisica e la sana alimentazione come routine di vita e non come fasi dell’anno, della serie: da gennaio a giugno super attenta per mettermi il costume e poi la morte fine a dicembre”.

Non ha più senso questo atteggiamento mentale e voglio scardinarlo assolutamente, perchè penso che rendersi conto di aspetti che si possono migliorare è importante per crescere.

buoni propositi 2018

Cose pratiche: buoni propositi 2018 di lettura e di minimalismo

Passando cose leggermente più pratiche e lifestyle! Un’altra cosa su cui vorrei lavorare – non è un vero propositi, quelli restano i due già sviscerati- è un impegno a un maggior minimalismo e consapevolezza negli acquisti. Mi piacerebbe comprare di meno e meglio, in tutti i campi: nel beauty ( di cui sono appassionata), nei libri, nell’abbigliamento. Meglio poco, ma buono che tanto e a caso.
Per quanto riguarda la lettura, appunto, vorrei comprare di meno e leggere di più i libri che ho sulla mensola ad attendere, mi sono fatta una piccola lista – prendendo spunto da Sara Cantoni (una blogger molto pacata – cosa rara di questi tempi – che seguo sempre con piacer, il suo canale qui) e ho selezionato 5 libri della mia libreria da leggere entro giugno (ovviamente alternandoli ad altri che vorrò leggere al momento); sono libri che virtualmente potrebbero ottenere 5 stelle su goodreads (anobii è in coma, purtroppo!!), cioè libri che sulla carta dovrebbero piacermi molto.

I libri scelti sono:

  • Via dalla pazza folla – Thomas Hardy
  • Una stanza piena di gente Daniel Keyes
  • Scomparsa joyce carol Oates
  • Breve storia di quasi tutto Bill Bryson
  • Furore John Steinbeck

Mi pare che per i buoni propositi sia tutto. Non mi resta che augurarvi un buon 2018, ricco di cose nuove, belle.
E se passate di qui e vi va fatemi sapere i vostri buoni propositi 2018 🙂