Mestruazione: la prima pubblicità che mostra il sangue mestruale per abbattere un tabù

Mestruazione: la prima pubblicità che mostra il sangue mestruale per abbattere un tabù

Che ci crediate o no, anzi lo so che ci credete, in una pubblicità di assorbenti non si era mai mostrato il sangue mestruale. Dico era perché, questo tabù sembra essere caduto grazie a Bodyform, una marca di assorbenti inglese che ha puntato su uno spot pubblicitario tutt’altro che patinato e irrealistico, mostrando invece il sangue mestruale per quello che è: sangue. Che nella nostra società sia ancora presente un forte tabù rispetto al ciclo mestruale è cosa risaputa, ancora oggi, nel 2017, sembra essere rimasto una questione che le donne devono tenere per se e del quale non dovrebbero discutere con gli uomini pubblicamente. LEGGI ANCHE: You look disgusting: Em Ford contro le aspettative irrealistiche dei social media L’annuncio di blodyform raffigura il sangue mestruale al posto del solito liquido blu usato nelle pubblicità per mostrare l’assorbenza, ma il valore aggiunto in questa pubblicità è il messaggio della naturalità del momento del ciclo nella vita di una donna. Qualcosa che sappiamo bene e di abbastanza scontato, ma che la società ancora non ha metabolizzato e quindi: quale modo migliore per farlo se non partendo proprio con una pubblicità? Oltre al semplice sangue, viene mostrata anche la naturalità del ragazzo che […]

Maschera viso Lush Don’t look at me, la mia opinione

Maschera viso Lush Don’t look at me, la mia opinione

Uso le maschere viso fresche di lush da veramente tanti anni. Ricordo che nell’abituale passeggiata al centro del sabato pomeriggio, una capatina alla bottega Lush di via del gambero, al centro di Roma, la facevo sempre e di solito uscivo con una maschera fresca da usare per le prossime settimane. Le ho provate tante nel corso degli anni e ora grazie all’apertura del punto vendita di Lush a porta di Roma, ho voluto provare una di quelle che mancava all’appello, tra quelle testate: la maschera fresca Lush Don’t Look At Me Maschera viso Lush Don’t look at me: cosa promette e come usarla La maschera viso Lush Don’t Look At Me, nota per il suo buffo colore puffo e dal nome simpatico, nasce per purificare, idratare e illuminare e vi dico subito che mantiene le promesse fatte. Va applicata, dopo aver deterso il viso a fondo, in uno strato generoso e lasciata agire per 10/15 minuti; come le altre maschere fresche va conservata in frigo è quindi molto fresca e tende a decongestionare e a calmare anche la pelle. Passato il tempo di posa, passo a sciacquare la maschera con l’acqua tiepida e le particella esfolianti contenute nella maschera, fungono […]

Gaga: Five Foot Two, Ecco perchè dovresti vederlo anche se non sei una fan di Lady Gaga

Gaga: Five Foot Two, Ecco perchè dovresti vederlo anche se non sei una fan di Lady Gaga

Perché dovresti guardare il documentario di Lady Gaga, Gaga: Five Foot Two anche se non sei un vero fan della popstar? Proverò a spiegartelo io, che ho visto il documentario incitata da mia sorella. Mi piace Gaga, ma non una sua fan sfegatata e non sono mai andata ad un suo concerto, quindi sono la persona giusta per spiegarvi perchè, secondo me, questo è un bel documentario a prescindere. Lady Gaga, Gaga: Five Foot Two, è il documentario che segna il ritorno alle scene di Lady Gaga, rilasciato il 22 settembre da Netflix (sempre sia lodato, lo sapete, no?) fotografa la vita di una delle cantanti/artisti che hanno fatto più parlare di se negli ultimi anni. L’evoluzione dall’abito di carne fresca a jeans e t-shirt bianca, viene spiegato molto bene dalla stessa Gaga, mostrando anche la crescita faticosa di un’artista donna nello show business: Tutte le volte che mi chiedevano di essere sexy, o pop, ho aggiunto sempre qualche assurdità, così da avere sempre il controllo delle cose», Se devo essere sexy ai VMA e cantare un brano sui Paparazzi, lo farò morendo dissanguata sul palco ricordando a tutti quello che la fama ha fatto a Marilyn Monroe. Si capisce […]

Leggere di più: ecco 5 trucchi +1

Leggere di più: ecco 5 trucchi +1

Settembre è a tutti gli effetti il vero gennaio per me; faccio propositi di qualsiasi tipo, riprendo in mano l’alimentazione e lo sport, insomma metto un punto e volto pagina. Questo mese è anche quello giusto per riprendere delle abitudini che si erano perse per strada come ad esempio la lettura. Mi è capitato di sentire persone lamentarsi di non “avere il tempo per leggere” e di rammaricarsi per questo, in realtà se veramente si vuole trovare il tempo per leggere di più e bene, basta solo farla diventare un’abitudine e settembre è il mese giusto per provare no? LEGGI ANCHE: Stanza, letto, armadio, specchio – Room di Emma Donoghue Premessa ovvia e scontata, ma necessaria: Va da sé che la quantità è decisamente meno importante della qualità, ormai sono anni che non mi interesso più molto di quanto ho letto in anno, ma più di cosa ho letto. Nonostante ciò, molte volte mi lascio distrarre da altro (primo tra tutti lo smartphone) e quindi dedico meno tempo alla lettura che invece è un’attività arricchente. Come fare a leggere di più? Ecco 5 trucchi +1 Dedica una piccola parte della giornata alla lettura Se sei digiuna e leggi molto poco, il […]

Clinique incontra Jonathan Adler in una collezione fresca e vivace!

Clinique incontra Jonathan Adler in una collezione fresca e vivace!

Non c’è niente da fare: i libri e il make up sono i miei punti deboli in fatto di shopping. Devo girare alla larga da librerie e profumerie, fisiche e shop online, quando so che non ho bisogno di nulla! Peccato che questa volta la tentazione è arrivata da Grazia e Clinique. Qualche giorno fa, infatti, avevo dimenticato il mio fidato libro a casa e per non passare tutto il tragitto in autobus al cellulare – tempo buttato!- ho comprato Grazia. Beh, lì in un trafiletto in basso a sinistra c’era lei, la nuova palette di Clinique, la Chic Colour Kit Clinique. Colpo di fulmine! LEGGI ANCHE: La mia Make Up Routine: quando un po’ di trucco può cambiarti la giornata Clinique ha creato in collaborazione con Jonathan Adler una collezione estiva veramente accattivamene composta da rossetti, blush, una palette, un set di pennelli e Great Skin By Design, un dispositivo per la pulizia del viso. Ispirata alle passeggiate in luoghi mozzafiato come Palm Beach, Florida. Capri, Italia. Santorini, Grecia questa collezione comunica estate, mare e sole e io, ovviamente, me ne sono innamorata!   Clinique mi ricorda l’infanzia Ho un rapporto affettivo con Clinique, la mia mammy infatti, ha sempre […]

Asos bandisce photoshop sulle modelle e dice sì alla cellulite!

Asos bandisce photoshop sulle modelle e dice sì alla cellulite!

Le donne hanno sempre dovuto combattere con l’immagine di perfezione del corpo, proposta dalla moda e dai social media. Corpi statuari, a volte pelle e ossa che nei casi limite rimandano a un’immagine tutt’altro che salutare, rappresentano ideali irraggiungibili e irrealistici ai quali aspirare. Queste modelle sembrano non sapere cosa sia la cellulite o semplicemente le smagliature; pelle liscissime e miracolate da quello che invece sembra il cruccio di noi comuni mortali. Sappiamo, ovviamente, quanto photoshop giochi il ruolo da protagonista in questa perfezione, ma lo stesso è frustante vedere sempre proposto questo modello di perfezione. Ebbene, le cose, finalmente, sembrano cambiare. L’e-commerce di abbigliamento e accessori ASOS ha pubblicato le foto delle modelle in costume non phoshoppate ed ecco apparire, come per magia : discromie della pelle, smagliature, cellulite, qualche cicatrice da acne, macchiette insomma donne vere a tutti gli effetti. La scelta (speriamo non sia una svista!) del marchio è stata molto apprezzata online, anche se qualcuno ha fatto notare come in realtà le modelle curvy siano ancora, in alcuni casi, vittime delle correzioni di photoshop. LEGGI ANCHE: #TheDollEvolves: Il 2016 sarà l’anno dell’evoluzione della Barbie Il dibattito sull’immagine presentata dalla moda del corpo della donna è molto complesso e […]

I 5 costumi da bagno più belli + 1 della collezione 2017 (secondo me)

I 5 costumi da bagno più belli + 1 della collezione 2017 (secondo me)

E’ arrivato anche quest’anno il momento di fare il punto della situazione sui costumi da bagno in commercio. Ebbene sì,  anche questa estate ho deciso di comprarmi il costume solo dopo i saldi, sono conscia che dovrò scegliere tra le rimanenze, ma a differenza degli altri anni, nella mia lista delle cose da comprare durante i saldi non c’era spazio per un nuovo costume. Nonostante ciò, ovviamente, ho già la mia bella lista di costumi che cercherò di accaparrami verso luglio inoltrato. (Non tutti, ovviamente. Solo uno vincerà!) Costume intero mon amour Anche per questa estate, il mio cuore batte per gli interi. Per me hanno una marcia in più e sono veramente contenta che siano nelle tendenze dell’anno; qualche anno fa si trovavano solo modelli basici e neanche troppo facilmente. I primi che mi hanno colpito sono quelli di calzedonia. Quest’anno, l’azienda di abbigliamento tutta italiana, ha lanciato i costumi personalizzati. Modelli basici interi, un po’ troppo scosciati per i miei gusti in realtà, ma l’idea di personalizzarli è molto carina. Infatti, si può decidere di stampare nomi, date o immagini. In generale, Calzedonia quest’anno ha proposto molti modelli  originali che mi hanno colpito,  infatti ne ho selezionati più di 2, ma […]

Crema corpo rimodellante, Linea Thalasso de I Provenzali – La mia opinione

Crema corpo rimodellante, Linea Thalasso de I Provenzali – La mia opinione

La prova costume, per quanto mi riguarda è stata già rimandata al prossimo anno, come sempre. Con il passare degli anni e crescendo sono diventata sicuramente più indulgente accettando quegli inestetismi e rotondità che qualche anno fa combattevo con tutte le forze e non accettavo. Ovviamente questo non esime dal preparaci il meglio possibile alla stagione in cui ci si scopre un po’ di più. Ormai ho una mia tattica per rimettermi in forma in vista dell’estate che comprende varie fasi, che illustrerò a breve in un post dedicato. Oggi voglio invece concentrarmi su un prodotto che per me ha fatto veramente la differenza in questo mese passato. Sto parlando della “Crema corpo rimodellante – Linea Thalasso” I Provenzali. Non ho mai creduto alle creme miracolose, né tanto meno ai risultati ottenuti senza costanza e fatica, ma questo prodotto mi ha veramente stupito positivamente. Questa crema è composta al 100% da fitoestratti naturali: il Papavero Giallo, l’Euglena Gracilis, la Caffeina Vegetale nota per le sue proprietà rimodellanti ad azione lipolitica, la Salicornia Herbacea che conferisce alla crema un’azione antiossidante ed elasticizzante e infine due elasticizzanti naturali: l’Olio di Mandorle Dolci e l’estratto di Ginger. LEGGI ANCHE:La mia skin care routine, primavera-estate Cosa […]

Bullet Journal, per dire addio al demone della procrastinazione!

Bullet Journal, per dire addio al demone della procrastinazione!

Parto subito con una premessa, importante: sono la regina della procrastinazione. Fai domani quello che potresti fare oggi! Questo significa tendere a rimandare per quanto possibile quelle incombenze e impegni. Nell’ultimo anno ho deciso che era importante lavorare su questo aspetto del mio carattere e cercare di essere un po’ più organizzata e soprattutto smettere di procrastinare all’infinito. Per aiutarmi in questa impresa ho iniziato, ormai da un anno, a tenere un Bullet Journal. Che cos’è un Bullet Journal? Il Bullet Journal, nella sua forma più classica, è un quaderno in cui riportare liste di cose da fare, appuntamenti, impegni e note, si differenzia dall’agenda perché è totalmente personalizzabile. Ho sempre avuto un’agenda e tutt’ora in borsa la porta sempre con me, per segnare appuntamenti e scadenze importanti. Il bullet però, dal punto di vista organizzativo, mi ha veramente cambiato la vita, perché quando mi trovo a scrivere la lista delle cose da fare per i giorni seguenti automaticamente mi sto impegnando formalmente con me stessa per portarli a termine. Infatti, una delle “regole” del bullet, prevede che ogni task completata venga spuntata con una riga o annerendo il quadratino corrispondente. Questa semplice azione di spuntare una cosa fatta, ha molti benefici […]

13 Reason Why: la scioccante serie TV di Netflix sul bullismo

13 Reason Why: la scioccante serie TV di Netflix sul bullismo

13 Reason Why (In Italia con il titolo 13) è la nuova serie TV Netflix originals tratta dall’omonimo bestseller di Jay Asher. Una serie TV all’apparenza teen, ma che affronta tematiche molto forti e lo fa, almeno dopo la visione di questo pilot, in modo lucido e intelligente. Il pilot Hanna Baker è un’adolescente bella, intelligente e simpatica, sembra non mancarle nulla, ma inspiegabilmente si toglie la vita. 13 Reason Why così come il libro da cui è tratta, parte due settimane dopo il tragico suicidio. Cosa è successo? Perchè Hanna ha deciso di mettere fine alla sua vita? Una manciata di audiocassette contengono la risposta, 13 persone sono, infatti, secondo Hanna, responsabili della catena di eventi che hanno portato a questa sua drammatica scelta. Nel primo episodio vediamo come tutto ha inizio. Hanna, dopo un casto appuntamento con il “fighetto” della scuola, diventa a causa della stupidità di un suo compagno, lo zimbello della scuola: “Zoccola” è l’etichetta che guadagna per essere stata se stessa, per essersi fidata del ragazzo che le aveva chiesto di uscire. Vittima, lui stesso, del gruppo di amici che non si pone nessun problema morale nel rovinare la reputazione di Hanna. Da qui inizia la discesa. […]

L’ABC della Merenda di Parmareggio, una merenda sana e equilibrata

L’ABC della Merenda di Parmareggio, una merenda sana e equilibrata

Partiamo da un fondamento: la merenda è essenziale. È importante tanto quanto la colazione anche se, molti lo snobbano. Anzi mi è capitato varie volte di sentire persone dichiarare che per fortuna (?) non avevano questa abitudine e arrivavano a cena o a pranzo senza problemi. Grande errore, perché tenere l’organismo a digiuno per molte ore non è salutare, questo vale sia per i grandi che per i più piccoli. Io ho l’abitudine, da anni, di portare sempre in borsa uno snack; una barretta o un frutto. In una delle ultime incursioni al supermercato, però il mio occhio è caduto su “L’ABC della Merenda” di Parmareggio, un pratico KIT composto da tre componenti in cui la fa da padrone un un prodotto a base di Parmigiano Reggiano (Parmareggio Snack, Formaggini Parmareggio o Parmareggio Snack Bio), accompagnato da un frullato di frutta al 100% e da frutta secca o grissini. L’ABC della merenda di Parmareggio è una merenda senza dubbio equilibrata, sana e bilanciata adatta ai grandi e ai più piccoli. È, infatti, una validissima alternativa, a degli snack più calorici e ricchi di zuccheri come le merendine industriali. Il Kit di Parmareggio, ideato in collaborazione con il nutrizionista Giorgio Donegani, […]

Emma Watson: scoppia la polemica sul servizio di Vanity Fair

Emma Watson: scoppia la polemica sul servizio di Vanity Fair

E’ evidente che c’è qualche problema nel comprendere il vero significato del termine “Femminismo”. Piccola premessa: una donna non dovrebbe professarsi tale nel 2017, una donna è femminista per il semplice fatto che ci si augura che anni e anni di discriminazioni, di società iniqua, le donne un po’ si siano svegliate e abbiano preso coscienza della lotta perenne e costante che deve essere fatta. Detto ciò ultimamente, vuoi per l’uso poco chiaro del termine, si sentono e leggono spesso strane dichiarazioni su quello che una donna che si professa femminista può fare. L’ultimo caso, in ordine cronologico, è quello di Emma Watson. Ormai sono anni che l’attrice di Harry Potter, pubblicizza attivamente il suo femminismo e non scenderò nei dettagli su quanto possa essere utile e valido il “femminismo tumblr style”. Ben vengano donne giovani, attrici stimate dalle generazioni da formare, che si professano femministe senza paura di essere derise o giudicate. L’idea nell’immaginario collettivo (medioevale e maschilista, aggiungo io) è che se una donna si professa femminista, allora non deve mostrare il proprio corpo in modo sensuale. Ecco quindi, che la giornalista e  speaker radiofonica del Julia Hartley-Brewer ha accusato Emma Watson di poca coerenza: Emma Watson: “Feminism, […]