Natale 2016: la mia wish list, ovvero aspettando la befana

Natale 2016: la mia wish list, ovvero aspettando la befana

Natale è la mia festività preferita: amo gli addobbi, lo shopping natalizio e l’atmosfera che precede i giorni di festa; quest’anno il clima non mi ha permesso d’immergermi subito nello spirito natalizio. Un autunno prolungato ha investito la capitale. Il 23 eravamo ancora con un sole caldo a maniche di camicia  e con i noti problemi di smog. A Natale mi piace fare regali e riceverli, mi piace pensare alla persona e al regalo più adatto, allo stesso modo mi piace anche ricevere regali pensati per me. Pensieri, lo dice la parola stessa: qualcosa pensato per la persona che lo riceverà. Quest’anno ho pensato, avendo limoni gialli, di condividere con chi passa per queste pagine, la mia wish list natalizia. Sì, il Natale è passato, ma le feste non sono finite. Il 6 Gennaio arriverà la befana, ovvero i regali ritardatari.

Stanza, letto, armadio, specchio – Room di Emma Donoghue

Stanza, letto, armadio, specchio – Room di Emma Donoghue

La mia storia con Stanza, letto, armadio, specchio di dell’Emma Donoghue è iniziata molto tempo fa; uscito in Italia piuttosto in sordina (come capita con buona parte dei libri non troppo commerciali!) mi sono ritrovata a leggere la trama in quarta di copertina per caso e a inserirlo sempre un po’ per caso nella mia lunghissima, infinita, wish list di Anobii e lì è rimasto, nel dimenticatoio, in attesa che uscisse un’edizione economica. In estate però mi sono ritrovata a vedere il trailer di Room, film tratto dal libro della Donoghue e improvvisamente mi sono ricordata del libro che avevo messo in wish list. Ovviamente non si dica  in giro che io mi ritrovi a vedere un film tratto da un libro senza averlo prima letto, diventa proprio una questione di principio. Il santo libraccio (bisognerebbe fargli un monumento!) mi è venuto incontro e sono riuscita a reperirlo subito.

Vita da lettrice volume #3: le letture dell’estate

Vita da lettrice volume #3: le letture dell’estate

L’ultimo bilancio delle mie letture risale ormai a Maggio, si potrebbe pensare che io mi sia dimenticata del post sui libri ma la verità, ahi me, è un’altra. Nonostante i piani (un po’ megalomani forse) che avevo fatto in estate, a dispetto della mia media di lettura mensile, nei mesi estivi ho letto pochissimo. Sarà stato forse il caldo da record ma ho avuto poca concentrazione e poca voglia di immergermi nelle letture. Premesso ciò, sono comunque molto soddisfatta della qualità se non della quantità (questa è una costante quest’anno!): i libri letti in questi mesi sono stati tutti all’altezza delle aspettative. Le letture dell’estate Chiamami con il tuo nome di André Aciman Ho già parlato di questo libro in quest’articolo, sulle cose preferite del periodo e non voglio rischiare di dire troppo. Chiamami con il tuo nome è un libro che resterà nella mia memoria per molto tempo perché è stato in grado di colpirmi profondamente. Brevemente due parole sulla trama: due ragazzi si conoscono durante un’estate in una località marittima, questa conoscenza e il rapporto che s’instaurerà tra loro segnerà inevitabilmente le loro vite da lì alla loro maturità/vecchiaia. Che dire, una storia Tenera, poetica e struggente. E […]

Libri da leggere: 10 libri +4 che metterò in valigia

Libri da leggere: 10 libri +4 che metterò in valigia

L’estate non è la mia stagione preferita ma visto che non posso saltarla e catapultarmi immediatamente a Dicembre, cose che farei volentieri, cerco di trovare degli aspetti positivi del clima caldo e dei tempi di vita generalmente più rilassati. Tra le cose che amo fare in estate, c’è senza dubbio leggere. Intendiamoci, io leggo tutto l’anno, non attendo i mesi estivi quindi per dedicarmi alla lettura. Il bordo piscina sotto l’ombra naturale, l’amaca o una sdraia in riva al lago (come vi ho spiegato qui, la piscina e il lago sono i miei luoghi preferiti, quando c’è caldo torrido) non sono altrettanto rilassanti senza un buon libro in cui perdersi.

Lifestyle: le 5 cose preferite del periodo – Maggio e Giugno 2015

Lifestyle: le 5 cose preferite del periodo – Maggio e Giugno 2015

Ho pensato di dedicare un post periodico del blog a quelle cose che mi hanno colpito nel mese o nel periodo trascorso ma alle quali non ho potuto dedicare dello spazio qui su Limoni Gialli. Mi sono scervellata per trovare un titolo decente che rendesse l’idea: lifestyle: le 5 cose preferite del periodo – Maggio e Giugno 2015 è l’unico che mi sembrava accettabile, più di questo il mio cervello, con la temperatura equatoriale che c’è a Roma, non riesce a partorire. Accontentiamoci. Lifestyle: le 5 cose preferite del periodo – Maggio e Giugno 2015 1.Penny Dreadful Dovete vedere questa serie. Mettete da parte le resistenze che possono nascere Leggendo la sinossi e dall’etichetta con cui la serie è catalogata: horror. Sì, se siete, come me un bel po’ paurosi, qualche scena, in effetti, un po’ vi farà sobbalzare ma al di là di questo ci sono due cose che fanno di Penny Dreadful una serie qualitativamente migliore di molte serie ben più blasonate: La prima è Eva Green, quest’attrice è semplicemente spettacolare nella sua interpretazione di Vanessa Ives, ve ne accorgerete subito guardando l’episodio pilota. La seconda è senza dubbio è la solidità della sceneggiatura che riesce a trattare temi, […]

Colpa delle Stelle: malattie e amore osservati da una prospettiva interessante

Colpa delle Stelle: malattie e amore osservati da una prospettiva interessante

Quando un film si posizione alla vetta della classifica del botteghino e ci resta per ben due settimane senza che la sua posizione venga scalfita neanche dalle nuove uscite si può sicuramente gridare al successo. E’ questo il caso di Colpa delle Stelle, film che secondo Cinetel ha sfiorato 4 milioni di euro. Diretto da Josh Boone, The Fault In Our Stars (in Italiano Colpa delle stelle) è tratto dall’omonimo e acclamato libro di John Green è narra le vicende di Hazel Grace, 17 anni malata di cancro terminale alla tiroide e Augustus Waters, 18 anni, cancro osseo in remissione da 14 mesi. I due ragazzi condividono un senso dell’humor molto spiccato e una visione cinica della vita, in parte a causa della malattia che li ha colpiti.

Vita da lettrice Volume #2 – libri letti ad Aprile e Maggio 2015

Vita da lettrice Volume #2 – libri letti ad Aprile e Maggio 2015

Sto leggendo meno di quanto vorrei perché il tempo non è mai abbastanza. E’ anche vero che nella lettura, come in molte altre cose della vita, la qualità è più importante della quantità. Da questo punto di vista il 2015 mi ha regalato delle letture qualitativamente soddisfacenti come avvenuto nei primi mesi dell’anno. Ecco gli ultimi libri letti del periodo:

Quest’estate tutti in Scozia! Outlander dal libro di Diana Gabaldon alla serie tv di Starz

Quest’estate tutti in Scozia! Outlander dal libro di Diana Gabaldon alla serie tv di Starz

Quando circa un anno fa avevo saputo che Ronald D. Moore, papà della serie cult di Battlestar Galatica, aveva in mente di portare sul piccolo schermo le vicende di Diana Gabaldon autrice della saga di Outlander, ne sono stata subito felice. Chairisco subito però che io il libro non l’ho amato per niente anzi, per certi versi mi aveva molto infastidito. La mia felicità proveniva da una commistione di cause che anticipavano una serie tutt’altro che banale. Eh sì, perché in fin dei conti quando nel lontano 2010 (o era ancora prima?) mi ero fatta convincere a comprare e poi leggere quel tomone gigante di Oulander (in Italiano la Straniera riedito in occasione del debutto della serie tv da Corbaccio) ero piena di aspettative; se ne parlava così bene che nessuno mi aveva preannunciato che mi sarei trovata davanti un romance in tinte fantasy con lunghi momenti di noia e spruzzate di sadismo qui e lì.

Vita da lettrice Volume #1 – libri letti a Gennaio, Febbraio e Marzo 2015

Vita da lettrice Volume #1 – libri letti a Gennaio, Febbraio e Marzo 2015

Sono settimane che rimando questo post. Eppure io adoro leggere e parlare di libri ma la pigrizia a volte ha la meglio ed io sono la regina della procrastinazione, purtroppo. Finalmente mi sono decisa a parlare dei libri letti in questi primi tre mesi dell’anno. Non sono tantissimi ma, son stata fortunata perché dal punto di vista qualitativo delle letture il 2015 è iniziato moto bene. Sulla Pelle Gillian Flynn Il primo libro letto a gennaio 2015 è stato sulla Pelle. Letto in formato elettronico sul mio Kobo a causa dell’irreperibilità del libro. Sulla Pelle di Gillian Flynn è il primo libro scritto da Gillian Flynn (molto nota per il libro da cui è stato tratto il film di Fincher Gone Girl – L’amore Bugiardo del quale tra l’altro la Flynn ha scritto la sceneggiatura) e sin dalle prime pagine si capisce subito che siamo davanti a una storia ancora per certi versi allo stato embrionale rispetto alla sua opera più nota.Sulla Pelle è un thriller ben strutturato ma che mostra qualche crepa nella caratterizzazione dei personaggi. Si legge in pochi giorni perché la storia è avvincente e ritmata ma l’impressione è che poco si sedimenterà. p.s per gli editori: […]

Le cose belle del 2010: Cinema, serie tv, concerti, libri

Le cose belle del 2010: Cinema, serie tv, concerti, libri

Ecco qui, come ogni fine anno si fanno i bilanci: quali serie, musica o libri mi hanno colpito in questo 2010 (ovviamente è la mia classifica personale, c’è roba vecchia anche di 10 anni, ma che ho scoperto quest’anno). E, mi pare scontato aggiungerlo, si parla di cose belle che non rientrano nella sfera del “personale”. Ecco qui di seguito la mia personale Classifica, tenendo conto che il recupero in primavera di Queer ad Folk mi ha particolarmente provato, e lo vedrete .