Natale 2016: la mia wish list, ovvero aspettando la befana

Natale 2016: la mia wish list, ovvero aspettando la befana

Natale è la mia festività preferita: amo gli addobbi, lo shopping natalizio e l’atmosfera che precede i giorni di festa; quest’anno il clima non mi ha permesso d’immergermi subito nello spirito natalizio. Un autunno prolungato ha investito la capitale. Il 23 eravamo ancora con un sole caldo a maniche di camicia  e con i noti problemi di smog. A Natale mi piace fare regali e riceverli, mi piace pensare alla persona e al regalo più adatto, allo stesso modo mi piace anche ricevere regali pensati per me. Pensieri, lo dice la parola stessa: qualcosa pensato per la persona che lo riceverà. Quest’anno ho pensato, avendo limoni gialli, di condividere con chi passa per queste pagine, la mia wish list natalizia. Sì, il Natale è passato, ma le feste non sono finite. Il 6 Gennaio arriverà la befana, ovvero i regali ritardatari.

Hair Care: I miei 4 prodotti indispensabili dell’estate

Hair Care: I miei 4 prodotti indispensabili dell’estate

  Sono andata in piscina 4 volte dall’inizio dell’estate e già noto che i capelli molto stressati; i miei sono trattati, ho fatto l’ombrè ad Aprile e da quel momento è schiarito un po’ regalandomi delle sfumature molto naturali, purtroppo però, per quanto l’effetto sia naturale parliamo sempre di decolorazione: omicidio per i capelli. Per una come me che era passata all’ hair care bio e che non tingeva i capelli da anni con prodotti così aggressivi, è quasi uno shock.

You look disgusting: Em Ford contro le aspettative irrealistiche dei social media

You look disgusting: Em Ford contro le aspettative irrealistiche dei social media

Qualche giorno fa mi sono imbattuta in You look disgusting, un progetto ideato e realizzato da una makeup artist londinese che mi ha portato, ancora una volta, a riflettere sulla distorsione creata dai social media nella ricerca della perfezione a tutti i costi. Che l’immagine nella nostra società sia tutto non è certo una novità. Con l’avvento dei social network, quest’attenzione ad apparire più che a essere si è radicata ancora di più rendendoci schiavi non tanto della nostra immagine, ma dell’effetto che questa possa avere sugli altri. D’altro canto l’essere umano nei suoi rapporti sociali si preoccupa fondamentalmente di questo: apparire bene, fare bella figura! S’insegue una perfezione esteriore il più delle volte irrealistica. Lo sa bene la beauty blogger Em Ford.

La mia skin care routine, primavera-estate

La mia skin care routine, primavera-estate

La natura ti da la faccia che hai a vent’anni; è compito tuo meritarti quella che avrai a cinquant’anni Coco Chanel ci ha insegnato che se vogliamo una pelle sana che non sopperisca agli attacchi dei radicali liberi, dobbiamo curarla. Io sin da molto giovane, ho sempre prestato una grande attenzione alla cura giornaliera e settimanale della pelle sempre tenendo presente che less is more, quindi pochi accorgimenti e prodotti ma costanti.