Beauty: Prodotti terminati #2

Beauty: Prodotti terminati #2

Ecco il post sui “vuoti del periodo”, un modo simpatico per dare un’opinione lampo su qualche prodotto di uso quotidiano. Come avevo già spiegato nel primo post di questa tipologia che trovate qui, guardando video e leggendo post sui prodotti finiti ho scoperti vari prodotti interessanti che poi ho comprato e testato anch’io.


Spero, quindi che questo post possa in qualche modo esservi utile.

Prodotti terminati

Il primo prodotto di cui parlo è il Bagnoschiuma Erbolario Regina dei prati, questo bagno schiuma mi è stato regalato e l’ho amato sin dal primo utilizzo, a onor del vero l’ho anche messo nella classifica dei prodotti top del 2015. Il profumo di prato e fiorellini resta sulla pelle a lungo.

In generale tutti i bagnoschiuma che ho provato di Erbolario sono molto validi, anche se non sono proprio a buon mercato. Stesso discorso o quasi per l’altro Bagnoschiuma Erbolario terminato Accordo arancio, buono e centellinato per mesi, alternandolo ad altri; fa una schiumina morbida e il profumo è delicato. Piccolo appunto: ha un profumo meno persistente rispetto a quello Regina di prati.
Un altro bagnoschiuma finito è quello al miele di Lavanda di Le petit Marseillals. WOW. Ha un profumo veramente intenso e persistente sulla pelle, ma soprattutto nonostante non sia formulato con ingredienti naturali o ci si avvicini non mi ha causato pruriti o altri problemi, cosa che purtroppo mi capita a volte con bagnoschiuma da “banco”. L’unico neo è che io questo brand non lo trovo facilmente…anzi diciamo che non lo trovo mai al supermercato.
Non mi soffermo sui due shamphoo di Lavera, perché ne ho parlato ampiamente in questo post dedicato; confermo quello che avevo già detto nella recensione: promossi! Sempre restando in tema capelli, c’è lo shampoo a secco di Batist che è la mia salvezza, (ERA ANCHE NEL PRIMO POST!!)questo di Batist credo sia il migliore di quelli che ho provato.

Capitolo acque micellari e struccanti vari:

Prodotti terminati

Il detergente bi-fase ultra rapido viso e occhi di Venus è il super bocciato del periodo, lascia una patina di unto che non se ne va neanche dopo aver lavato il viso con il detergente, se accidentalmente finisce negli occhi brucia troppo per essere un prodotto specifico per rimuovere il trucco degli occhi. Non molto meglio con l’acqua micellare EXTRA DELICATA di Nivea, questa non strucca bene il trucco degli occhi nonostante si professi uno struccante 3&1, quindi NO!
Vince la sfida, tra questi prodotti finiti senza dubbio il latte detergente all’estratto d’uva purificante di Garnier. Era da tempo che non usavo un latte detergente, questo mi ha struccato alla perfezione, sia viso sia occhi senza sfregare troppo, quindi promosso.
Ottimo anche lo struccante occhi lenitivo bio fiore di altea di Geomar, leva alla perfezione il trucco occhi senza bruciare o lasciare strane sensazioni.

Detergenti intimi e scrub e creme:

Prodotti terminati

Ho terminato il Chilly antibatterico, formula attiva che è una garanzia, lo compro e lo ricopro: delicato ed efficace, ottimo anche Lactacyd  fresh, come tutti i detergenti di questa tipologia è senza sapone e per questo è molto delicato inoltre come dice il nome stesso della tipologia, lascia una piacevole sensazione di freschezza.
Scrub di Lavera Lime sensation: Non posso bocciare totalmente questo scrub perché non è pessimo, ma la mia idea quando l’ho acquistato era fare uno scrub efficace, insomma strong, quindi quando mi sono ritrovata con questi microgranuli così delicati sono rimasta delusa. Nonostante io ami i prodotti Lavera, questo non credo proprio lo ricomprerò.

Crema corpo Omnia all’olio di jojoba. Una crema fluida, di facile assorbimento con un costo veramente contenuto, buona anche se non credo possa essere efficace per chi ha una pelle secca come invece sembrerebbe indicata. Penso che proverò altre tipologie della stessa, appena mi capiterà sottomano.

Make up e affini:

prodotti_05

Ho terminato due mascara entrambi ottimi: il mio preferito in assoluto, il pupa Vamp che allunga, infoltisce e non secca, donando un aspetto sempre naturale. Il miss Manga della L’oreal, comprato perché vittima del piano marketing di L’Oreal, ma ne sono però rimasta sorpresa. Rende le ciglia allungate e ben divise, inoltre ha un bel colore nero intenso.
Fondotinta Heatley mix serum Bourjois gel fondation, fondotinta che mi ha accompagnato per tutto l’autunno e inverno: confortevole, luminoso e coprente al punto giusto. Purtroppo questo brand non si trova nei negozi a Roma (non so se lo vendono in Italia per la verità) io, l’ho comprato su amazon e credo proprio che questo inverno lo ricomprerò, sempre che non scopra qualcosa di migliore.
Ultimo prodotto finito del periodo è il Quick & Easy Sponge nail polish remover. Il leva smalto di essence che mi è durato una vita, non ricordo più dove e soprattutto quando lo avevo comprato, ma era infinito e l’ho anche “ricaricato”, mettendo un po’ di solvente nella spugnetta; la tipologia di leva smalto a barattolino è decisamente molto comoda, questa di Essence in particolare ha un buonissimo rapporto qualità/prezzo, quindi super promossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.