Natale 2016: la mia wish list, ovvero aspettando la befana

Natale 2016: la mia wish list, ovvero aspettando la befana

Natale è la mia festività preferita: amo gli addobbi, lo shopping natalizio e l’atmosfera che precede i giorni di festa; quest’anno il clima non mi ha permesso d’immergermi subito nello spirito natalizio. Un autunno prolungato ha investito la capitale. Il 23 eravamo ancora con un sole caldo a maniche di camicia  e con i noti problemi di smog.
A Natale mi piace fare regali e riceverli, mi piace pensare alla persona e al regalo più adatto, allo stesso modo mi piace anche ricevere regali pensati per me. Pensieri, lo dice la parola stessa: qualcosa pensato per la persona che lo riceverà.
Quest’anno ho pensato, avendo limoni gialli, di condividere con chi passa per queste pagine, la mia wish list natalizia. Sì, il Natale è passato, ma le feste non sono finite. Il 6 Gennaio arriverà la befana, ovvero i regali ritardatari.

Lista desideri- wish list - Natale

  1. La tazza con l’unicorno.
    Sono appassionata di Mug (dire collazionatrice mi pare eccesivo) e questa tazza è davvero carina. Guardate l’unicorno che amore. Si trova su society 6
  2. I magnifici 20 di Marco Bianchi.
    Da qualche tempo ho iniziato a curare un po’ di più la mia alimentazione, ho iniziato a leggere e a informarmi un po’ di più sulle proprietà degli alimenti e sulle regole da adottare per vivere in modo sano e naturale (qui avevo parlato di cosa faccio io per alimentarmi in modo sano) . Il 2016 vorrei fosse un anno di approfondimento in questo campo e da quanto so, il libro di Marco Bianchi è considerato un must have.
  3. Crema per il corpo Erbolario – Frutto della passione: Amo, adoro e venero i prodotti di erbolario. Il rapporto qualità/prezzo non so quanto sia vantaggioso, ma basta sniffare un profumo di quelli presenti in una loro bottega che si dimentica il prezzo medio alto dei prodotti. Ho provato un campioncino di questa crema nella profumazione “Frutto della passione” e mi è piaciuta molto. Questo potrebbe essere un autoregalo.
  4. Il pigiama con la pecora di Oysho: Chi abita nella capitale sa che i pigiami felpati noi li usiamo sì e no due settimane a Gennaio se tutto va bene, ma questo pigiama mi ha conquistato.
  5. & 6 altri due libri che m’incuriosiscono molto: Quello che non ti ho detto di ng celeste è stato uno dei libri più acclamati dell’anno: libro dell’anno per New York Times Review of BookHuffington Post e Time Out New York mentre
  6. Stirpe di Marcello Fois, primo libro di una saga famigliare (da quanto ho capito!)
  7.  la O Bag : per intenderci e farvi capire quanto la bramo, questa era nella mia wish list del compleanno… ma nessuno ha recepito il messaggio, ci riprovo. Mi piacerebbe verde petrolio con i manici in corda, chissà forse la befana potrebbe farci un pensierino
  8.  Candela di soia profumata per amanti dei libri, questa che ho scelto io è Sassenach, ispirata alla saga della gabaldon. La vendono qui
  9.  Il segnalibro fatto in argilla, simpaticissimo lo trovate su etsy
  10.  la borsa “dell’acqua calda” elettrica a forma di animaletto. Ogni anno ne compro una, anche se a Roma non è mai particolarmente freddo, mi piace scaldarmi i piedi o le mani, chi lavora al pc lo sa: la mano destra è sempre ibernata. Questa a forma di volpe l’ho vista su amazon *
  11. L’intestino felice di Giulia Enders, sempre nell’ottica di informarmi di più sulla salute e su uno stile di vita sano. Tra l’altro di questo saggio divulgativo se ne parla molto bene.

*Il post in questione, o meglio la parte grafica soprattutto, l’ho scritto prima di Natale, poi tra impegni dell’ultima ora non sono riuscita a pubblicare in tempo e soprattutto a togliere la volpe-scaldino dalla wish list, ho ricevuto un orso-scaldino da mia sorella 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.